Capo Vaticano

A 25 km dal Villaggio Hotel San Giuseppe

 

Capo Vaticano è un’estesa località balneare del comune di Ricadi e si trova sulla costa tirrenica della Calabria, in provincia di Vibo Valentia. È una zona costituita da diverse spiagge, dove si può trovare un magnifico panorama e un mare pulitissimo.
Coste a strapiombo, spiagge suggestive e raggiungibili spesso solo dal mare, fondali ricchi di fauna ittica ne fanno una meta obbligatoria. Secondo una nota rivista francese, Capo Vaticano è considerata la terza spiaggia più bella d’Italia e fra le 100 spiagge più belle al mondo.

Alcuni dei luoghi più suggestivi sono la baia Grotticelle formata da tre spiagge contigue e la spiaggia Belvedere da raggiungere percorrendo un sentiero ma che ne vale assolutamente la pena.

 

Il suo promontorio raggiunge l’altezza di 124 metri e il granito bianco-grigio di cui è costituito è studiato in tutto il mondo per le sue particolarità geologiche. È situato sulla costa tirrenica calabrese, di fronte allo Stromboli e alle isole Eolie, separa il golfo di Sant’Eufemia e quello di Gioia Tauro, e comprende la zona costiera dalla baia del Tono fino alla baia di Santa Maria e alle ultime propaggini del monte Poro. Sul promontorio è istallato dal 1870 un faro dalla Torre cilindrica dal quale si può godere di un ottimo panorama al tramonto.

 

La cucina “ricadese” è costituita dalle combinazioni semplici e dai sapori forti, genuina nella scelta dei cibi provenienti dal mare e dal territorio circostante, come la cipolla rossa di Tropea, la Nduja di Spilinga, l’olio extra vergine di oliva, il tonno e il pesce spada, il pecorino del Monte Poro e altri prodotti ittici e enogastronomici.
Da assaporare i piatti tipici locali, in particolare i cosiddetti fileia, pasta preparata in casa, ricavata tramite il semplice impasto di acqua e farina e arrotolata intorno a un bastoncino per darle la caratteristica forma ricurva. Si serve con sugo di pomodoro fresco, formaggio pecorino locale, preferibilmente grattugiato, un filo di olio extravergine e un pizzico di buon peperoncino rosso (pipireio).